Sacmi, 100 anni di storia e un incontro per “ripensare il futuro”

525
La rotonda di via Lasie "adottata" da Sacmi, una delle iniziative per i 100 anni della cooperativa

La vera “rivoluzione 4.0” nel mondo dell’impresa è quella che rimette al centro l’uomo, le proprie competenze, valori, la capacità di progettare e guidare il cambiamento. Questa la tesi, dimostrata da numerose analisi e testimonianze di altissimo livello, emersa dal ciclo di incontri “re-thinking the future“, organizzato da Sacmi Imola per celebrare il proprio primo centenario di storia e che si avvia domani, sabato 16 novembre, all’evento conclusivo aperto al pubblico.

L’incontro, dal titolo “Ri-conoscere il cambiamento“, si svolgerà all’Auditorium 1919 (a partire dalle 9.30) e inizierà con il benvenuto del presidente di Sacmi Imola, Paolo Mongardi.
«Un’occasione di incontro per il territorio – sottolinea – per confrontarsi su temi di grande attualità per tutti non solo imprese ma anche vita quotidiana».
A seguire, l’introduzione di Raffaele Secchi, direttore della Liuc Business School, regista dell’analisi sui “megatrend dell’innovazione tecnologica”, tendenze che coinvolgono il mondo economico ma, prima di tutto, la società e la demografia a livello internazionale.
Quale la via italiana alle sfide del futuro? Se lo chiede Andrea Pontremoli, già al vertice di Ibm Italia e attuale amministratore delegato di Dallara, storico brand della motor valley emiliana.
A prendere la parola sarà quindi Alberto Forchielli, imprenditore e investitore, ben conosciuto al grande pubblico per le sue lucide analisi sulla globalizzazione della manifattura e dei mercati. In chiusura di incontro, la tavola rotonda della giornalista e conduttrice Rai Barbara Carfagna, preceduta da un’analisi del “transumanesimo”, fenomeno che riposiziona radicalmente il ruolo dell’uomo nell’era della digitalizzazione dei processi e della manifattura.
L’evento è aperto al pubblico fino ad esaurimento posti, previa registrazione a questo link.