Cerasuolo show al trofeo Nico Sapio. Bianchi 1ª, Scozzoli-Carraro coppia d’argento

138
Isolapress

Imolanuoto protagonista nella prima giornata del 46° trofeo Nico Sapio di scena a Genova. Ieri, venerdì 8 novembre, gli atleti della società sportiva di casa al Ruggi hanno regalato parecchie soddisfazioni al tecnico Casella.

A partire da Simone Cerasuolo, astro nascente della rana imolese (e italiana). Il nuotatore classe 2003 scende sotto il minuto nei 100 rana (tocca in 59″69) e si mette al collo l’oro juniores.
L’alfiere Imolanuoto Fabio Scozzoli aggiunge un altro capitolo alla “sfida infinita” con Martinenghi, con il varesino 20enne che si aggiudica in 57”25 i 100 rana assoluti, precedendo di 15″ il 31enne nato a Lugo.
Martina Carraro, genovese di nascita ma imolese d’adozione, ha esaltato il pubblico “di casa” della piscina Sciorba inscenando un duello all’ultimo metro con la vicecampionessa mondiale (a 14 anni) Benedetta Pilato sulle due vasche dei 50 rana. L’atleta tesserata Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91 chiude seconda in 29″77.

Ilaria Bianchi

Segnali incoraggianti anche per Ilaria Bianchi. La farfalla di Castel San Pietro Terme, oggi tesserata per Fiamme Azzurre ma “nata” in casa Imolanuoto si è imposta in 26”12 nei suoi 50 farfalla, centrando l’ottava prestazione personale di sempre.

Ottimi risultati anche per Alessia Ferraguti, quinta nei 100 stile, di Alessia Polieri, anche lei quinta nei 200 farfalla. Stesso risultato finale anche per Giovanni Izzo nei 50 stile.
Oggi seconda giornata del meeting che dà accesso ai pass per gli Europei, atleti imolesi in vasca nella mattinata per le eliminatorie e, si spera, nel pomeriggio per le finali.

Come ricorda il sito ufficiale della Federazione italiana nuoto sono 24 gli atleti già qualificati agli Europei in vasca corta. Nel novero sono compresi nomi familiari per l’Imolanuoto: Martina Carraro nei 50 e 100 rana, Ilaria Bianchi nei 100 farfalla, Fabio Scozzoli nei 50 e 100 rana.