Dominio keniano al Giro dei Tre Monti. Più di 5mila in autodromo

511

Pronostico rispettato. Anche nell’edizione numero 51 del Giro dei Tre Monti, andato in scena nella mattinata di oggi (domenica 20 ottobre) a Imola, a transitare per primi sul rettilineo del Ferrari sono stati due atleti africani.
Il primo a completare il percorso di 15.3 km della corsa competitiva è infatti stato il keniano Julius Kipngetich Rono che ha tagliato il traguardo con un crono di 49’49” precedendo di 9″ il marocchino Tariq Bamaarouf e il Simone Colombini (52″ il suo ritardo). Primo degli atleti di casa Sacmi Avis Simone Bernardi, che ha chiuso sesto in 53’36”.

In campo femminile la keniana Ivyne Jeruto Lagat ha bissato il successo del 2018, fermando il cronometro in 55’43” precedendo Anna Spagnoli e Ana Nanu. Prima delle imolesi Lisa Ponti, 25ª in 1.12’02”.

Ottimo successo di pubblico per il Giro, capace di attirare in autodromo più di 5mila persone, tra corridori o semplici curiosi. Non solo podismo: le offerte per acquistare la maglietta ufficiale della competizione saranno devolute alla Lilt (Lega italiana lotta ai tumori).

Di seguito, nelle foto Isolapress, le migliori immagini della corsa podistica.