Un assaggio di democrazia: l’esperienza delle consulte dei ragazzi

124
Nella foto i rappresentanti della consulta dei ragazzi di Imola in visita a Montecitorio

Con o senza un baby sindaco, l’intento è chiaro: dare la possibilità a ragazze e ragazzi di dire la loro su argomenti che li vedono coinvolti in prima persona, di elaborare e sostenere progetti attenti ai bisogni dei giovani.

Riolo Terme, Imola, Castel Guelfo e Bassa Romagna. Testimonianze da tutto il territorio per scoprire come ragazzi e ragazze si avvicinano alla partecipazione attiva nella res publica, al concetto di democrazia rappresentativa e alla ricerca di consenso superando il dissenso.


Baby sindaci, assessori e giovani rappresentanti raccontano la loro esperienza all’interno di consulte e consigli dei ragazzi nel nostro territorio. Solo nell’imperdibile approfondimento presente a pagina 2 e 3 de Il Nuovo Diario Messaggero in edicola!