Beccato a spacciare nel parco, denunciato pusher residente a Riolo

291

Un sabato sera di fine estate a Faenza. Una serata tranquilla, che è stata però movimentata da una caccia all’uomo.
Presso il comando della polizia locale della Romagna Faentina, nella serata di sabato 21 settembre, si sono presentate due ragazze denunciando di aver assistito ad un episodio di spaccio presso l’area di sgambamento cane di via Lesi. Le due, portando a passeggio il cane, hanno visto diversi ragazzi e ragazze, a volte giovanissimi, avvicinarsi al presunto pusher.
Gli agenti hanno deciso di intervenire, trovando la persona descritta dalle due giovani mentre tentava la fuga verso l’argine del Lamone.
L’uomo classe 1987, bloccato mentre tentava di liberarsi di un involucro contenente 6,3 grammi di marijuana, è stato identificato dalla polizia locale in K.J., cittadino nigeriano residente a Riolo Terme, a cui era stato negato il rinnovo del permesso di soggiorno per precedenti episodi legati al traffico di stupefacenti.
Il pusher è stato denunciato a piede libero e nei suoi confronti è stata avviata la procedura di espulsione dal Paese.

La polizia locale ha inoltre comunicato che, con l’apertura dell’anno scolastico, avvierà un servizio specifico di controlli contro lo spaccio di stupefacenti nella prossimità di tutte le scuole superiori presenti sul territorio dell’Unione, invitando i genitori a rivolgersi al comando di via Baliatico per qualsiasi segnalazione.