“Un pasto al giorno” per combattere la fame e lo spreco di alimenti

154

Per fare del bene basta veramente poco. Quante volte ci si sente ripetere questo motto che, seppur contenga un fondo di verità, a volte, pare quasi più uno slogan, un modo di dire. C’è, però, chi ha assimilato questo concetto, rendendolo, diversamente da quanto si pensi, un qualcosa di concreto. I volontari diocesani della comunità Papa Giovanni XXIII, convertono questo insegnamento in realtà, grazie all’iniziativa Un pasto al giorno.
«L’idea di questo progetto – spiega Simone Sartini, responsabile diocesano dell’iniziativa – si è concretizzata negli anni Ottanta. Il progetto è nato, a livello nazionale, in seguito ad un viaggio in Africa. Ci si rese conto che allora bastavano appena 10mila lire al mese – l’equivalente di 15 euro oggi – per garantire l’alimentazione giornaliera a una persona malnutrita».
Dal 21 e 22 settembre, durante tre weekend, la comunità della Papa Giovanni sarà presente in molte parrocchie della diocesi per lanciare una provocazione e diffondere la filosofia della sharing humanity, in opposizione alla sharing economy. Durante queste giornate, saranno, inoltre, disponibili all’acquisto i tre volumi di #iosprecozero che propongono una serie di piccoli gesti quotidiani, utili per fare la differenza. Per sharing humanity, si intende una modalità più profonda di condivisione delle risorse. Si supera, così, tutto ciò che è collegato all’idea di risparmio e guadagno. Una condivisione in grado di creare legami veri e tangibili, andando oltre alle distorsioni della nostra società. Uno stile di vita, quello della sharing humanity, «che ci fa operare a favore degli ultimi – continua Sartini -. Un pasto al giorno ci permette, infatti, di fare fronte comune, una volta all’anno, contro un problema molto presente anche nella nostra diocesi e, in generale, nella regione Emilia Romagna».

Dove e quando. Di seguito gli orari e i luoghi dove sarà allestito il banchetto di Un pasto al giorno:
Sabato 21 nella parrocchia di Mezzocolle.
Domenica 22 ai Cappuccini a Castel Bolognese e nelle parrocchi di Sasso Morelli, Giardino, Bubano, Linaro.
In entrambi i giorni a Castel Bolognese (parrocchia e Domenicane), Massa Lombarda, Croce Coperta, Nostra Signora di Fatima.
A Mordano presente domenica 29.
Sabato 5 e domenica 6 ottobre a Imola nella parrocchia di San Giovanni Nuovo (che ha festeggiato i suoi primi 50 anni il 21 settembre).