È stata comunque storica

203
Mister Coppitelli, allenatore dell'Imolese. Isolapress

Si ferma a Chiavari il sogno Imolese. Troppo forte la squadra di Andreazzoli che davanti alla torcida del Comunale cala il poker sui rossoblù. Partita subito indirizzata in favore dei grifoni liguri con il rigore siglato da Criscito assegnato per un fallo di mano di Carini. Il Genoa poi dilaga alla mezz’ora, con Saponara e Ghiglione che mettono già in ghiaccio la partita.

Il gol della bandiera romagnolo arriva a inizio ripresa con Alimi di testa. Ci pensa Schöne con un gioiello su punizione a mettere la parola fine all’esperienza imolese in Coppa Italia. Un’esperienza, un cammino che rimarrà scolpito nella storia.

GENOA-IMOLESE 4-1
[RETI: 2 Criscito rig. (G), 23 Saponara (G), 28 Ghiglione (G), 54 Alimi (I), 73 Schöne (G)]

GeNOA (4-3-1-2): Radu; Biraschi, Romero, Zapata, Criscito (K); Ghiglione, Lerager, Schöne [79 Romulo]; Saponara [30 Radovanovic]; Kouamè [73 Favilli], PinamontiA  disp.: Marchetti, Jandrei, Sanabria, El Yamiq, Jagiello, Agudelo, Cassata All. Andreazzoli

IMOLESE (4-3-3): Rossi; Garattoni, Carini (K), Boccardi [50 Alimi], Valeau; Provenzano [85 Della Giovanna], Maniero, Marcucci; Tentoni [67 Padovan], Latte Lath, Vuthaj

A disp.: Libertazzi, Belcastro, D’Alena, Sall
All. Coppitelli