Comunali 2019. Castel Bolognese, Casola e Solarolo al voto

252

Sono tre i Comuni dell’Unione della Romagna Faentina del nostro territorio che andranno alle urne per eleggere un nuovo primo cittadino. In tutti e tre i Comuni la scelta sarà tra un tris di aspiranti sindaci.
Qui la guida al voto sulle elezioni amministrative ed europee del 2019.

  • Castel Bolognese: Variante, il ruolo dell’Unione, la sanità, come riportare in vita il centro storico. Sono solo dei temi caldi su cui i tre candidati del Comune tagliato dalla via Emilia si sono confrontati nell’incontro tra candidati organizzato dal Il Nuovo Diario Messaggero (qui la prima parte dell’incontro). Tra i candidati il volto nuovo è sicuramente Loretta Frassineti, prima candidata a 5 Stelle nel Comune castellano. A contenderle il ruolo di primo cittadino due giovani in rampa di lancio: Luca Della Godenza e Jacopo Berti. Il primo, della lista civica Democratici per Castello sostenuta dal centrosinistra, siede in consiglio con il ruolo di vicesindaco; mentre il secondo è sostenuto dalla civica Prima Castello, civica a trazione Lega.
  • Casola Valsenio: Sfida a tre. Giancarlo Rivola presenta la sua civica Alternativa per Casola. A contendergli la fascia saranno Silvia Galli della civica appoggiata da centrodestra e Udc Futuro e tradizione per Casola Valsenio e Giorgio Sagrini della civica Centrosinistra per Casola appoggiata, come si capisce dal nome, dal centrosinistra.
  • Solarolo: Il vice sindaco uscente Stefano Briccolani della civica Cittadini per Solarolo, appoggiata dal centrosinistra, si candida a primo cittadino nel segno della continuità. Concorreranno con lui Renato Tampieri della civica di centrodestra Solarolo per tutti e Elisabetta Vignando di We are the people, lista civica.