Circondario al voto, otto Comuni scelgono un sindaco

289

Ventiquattro candidati, otto fasce tricolori da assegnare. Si vota per eleggere sindaci e consigli comunali in otto Comuni del circondario imolese. Alle urne, oltre che per le europee, si presenteranno i cittadini di Borgo Tossignano, Casalfiumanese, Castel Guelfo, Castel San Pietro, Dozza, Fontanelice, Medicina e Mordano.
Di seguito nel dettaglio i candidati e le liste paese per paese.

  • Borgo Tossignano: Tre candidati per il Comune della vallata del Santerno e 34 aspiranti consiglieri nelle tre liste. Rispetto al 2014 ci sarà una lista supportata dal centrodestra unito, che si riconosce nella civica di Brigida Miranda Patto civico per Borgo Tossignano. La sindaca uscente Clorinda Mortero non si ricandida, con il centrosinistra che punta su Mauro Ghini della civica Per Borgo Tossignano insieme; il Movimento 5 Stelle, sconfitto di misura cinque anni fa, candida invece Sara Manzoni.
  • Casalfiumanese: Anche a Casale novità rispetto al 2014. La sindaca uscente Gisella Rivola presenta al fotofinish la lista civica Uniti per Rivola sindaco, smarcandosi dall’appoggio del Pd, che decide di puntare sull’assessora uscente Beatrice Poli e sulla sua Insieme per Casalfiumanese. I 5 Stelle designano a candidato sindaco il consigliere comunale uscente Fabrizio Sarti, mentre il centrodestra converge sulla lista Centrodestra Unito per Casalfiumanese dell’unica candidata nel circondario proveniente da Fratelli d’Italia Donatella Marchetti. I candidati (tutti tranne Donatella Marchetti) hanno potuto confrontarsi nell’incontro organizzato da Il Nuovo Diario Messaggero (qui il video).
  • Castel Guelfo: La sindaca guelfese Cristina Carpeggiani termina il suo secondo mandato, non potendo quindi candidarsi per un terzo. Qui si presenta Gianni Tonelli, deputato leghista ed ex segretario del Sap, che si propone con la lista Tonelli sindaco appoggiata da Lega e FdI. Francesco Dalto si ripresenta a capo della lista La tua Castel Guelfo che gode dell’appoggio dichiarato di Energie x l’Italia. Ufficialmente il M5S, che in questo mandato è stato in consiglio, non fa accordi, ma non è escluso che possano essere vicini ai civici. Il Pd cerca di dare continuità alle amministrazioni precedenti appoggiando il vicesindaco Claudio Franceschi e la civica Insieme per Castello.
  • Castel San Pietro: Sfida a tre per il Comune castellano. Il Movimento 5 Stelle punta su Elisa Maurizzi, mentre il Pd candida il sindaco uscente Fausto Tinti, supportato anche dalle liste Città Futura, Uniti al Centro per Castello e Castello in Comune. Più rocambolesca la candidatura della lista Prima Castello, supportata dal Lega, FdI e FI: Luca Morini è costretto a fare un passo indietro per vicende giudiziarie, rimpiazzato dall’imprenditore Claudio Franzoni. Castello è uno dei tre Comuni che andranno ad un eventuale turno di ballottaggio in caso nessuno dei candidati raggiunga il 50% più uno delle preferenze.
  • Dozza: Anche qui il sindaco uscente propone la sua candidatura: Luca Albertazzi va in cerca del secondo mandato con la lista civica Progetto Dozza. A contendergli la fascia sarà Leonardo Vanni che mette in campo la civica Insieme per Dozza. Formalmente le due civiche non hanno stipulato accordi con i partiti, però durante la campagna elettorale un’apprezzamento a Progetto Dozza è stato espressa da Forza Italia, così come da Pd e Mdp Art.1 sono arrivati attestati di stima alla lista Insieme per Dozza.
  • Fontanelice: Il Comune della vallata del Santerno ha un tris di candidati. Vito Vecchio scende in campo con la civica Per Fontanelice, non appoggiata da nessun partito. Patto Civico – Voltiamo pagina sostiene Fabio Morotti che trova l’appoggio del centrodestra unito. Il centrosinistra risponde con Gabriele Meluzzi della civica Insieme per Fontanelice che candida al consiglio comunale il sindaco uscente Athos Ponti.
  • Medicina: Poker di candidati per il Comune del Barbarossa. I 5Stelle puntano sul consigliere comunale Cristian Cavina, mentre il vicesindaco Matteo Montanari prova l’ascesa con il sostegno delle liste Centrosinistra e Sinistra Uniti per Matteo Montanari, Lista Civica Matteo Montanari Sindaco e Medicina Democratica e Solidale. Il centrodestra compatto sostiene la civica Cuscini Sindaco che propone Salvatore Cuscini, appoggiato anche dalla lista Prima Medicina – Il Popolo della Famiglia. Outsider il candidato di Sinistra medicinese Enrico Raspadori. A Medicina è previsto un eventuale turno di ballottaggio.
  • Mordano: Testa a testa tra Fabio Minzoni e Nicola Tassinari. Il primo si presenta con la lista Patto Civico Gente in Comune sostenuta dal centrodestra, mentre l’assessore uscente cerca di dare continuità con la civica sostenuta dal centrosinistra Mordano – Bubano: un Comune, una Comunità.