Bcc ravennate e imolese, in cda entra Paolo Mongardi

655

E’ il presidente della Sacmi, Paolo Mongardi, il nuovo rappresentante del territorio imolese all’interno del consiglio d’amministrazione della Bcc ravennate, forlivese e imolese. L’assemblea dei soci si è svolta sabato 18 maggio e ha approvato il bilancio:  l’utile conseguito è pari a 15 milioni di euro, in aumento del 65% rispetto al 2017 (9 milioni di euro); i fondi propri ammontano a oltre 342 milioni, il prodotto bancario lordo (somma della raccolta e degli impieghi) supera i 7,2 miliardi; il Total Capital Ratio, indice che esprime la solidità della banca, è pari al 15,75%, valore abbondantemente superiore a quello richiesto dalla normativa. Alta è stata la partecipazione, con 2.400 soci presenti fisicamente e portatori di oltre 3.100 deleghe, per un totale di 5.500 partecipanti al voto. L’assemblea ha, inoltre, eletto il consiglio di amministrazione ed il collegio sindacale per il triennio 2019-2021. Sono stati eletti amministratori: Emanuela Bacchilega, Giuseppe Benini, Antonio Buzzi, Paolo Caroli, Nicolina Anna Maria Cirelli, Giuliana Cortini, Andrea Ferrini, Giuseppe Gambi, Gianni Lombardi, Paolo Mongardi, Riccardo Walter Morfino, Secondo Ricci e Tiziano Samorè. Il consiglio di amministrazione ha poi confermato Secondo Ricci presidente della banca, Gianni Lombardi vice presidente vicario e Giuseppe Gambi vice presidente. Il presidente della Sacmi Paolo Mongardi subentra, in rappresentanza del territorio imolese a Raffaele Mazzanti, che di recente è divenuto presidente della Lega delle cooperative di Imola.