Presidenza Con.Ami, i nomi di Baroncini e Olivieri

517

Il primo tentativo di venirsi incontro non ha portato ad un soluzione. Alla riunione informale tra i sindaci dei Comuni soci del Con.Ami la prima cittadina di Imola ha proposto Marco Gasparri per la presidenza di Sfera. Il presidente della Aepi e della Fondazione Montecatone andrebbe a guidare la società della galassia Con.Ami che si occupa delle farmacie comunali. Tra i sindaci con cui Manuela Sangiorgi è in rotta nessuna opposizione, anzi, Gasparri è un nome che metterebbe d’accordo tutti. Per la presidenza Con.Ami, invece, regna ancora l’incertezza. Innanzitutto sui criteri di rappresentatività territoriale del cda: quanti consiglieri spettano a Imola, socio di maggioranza, due o tre? E il presidente chi lo decide? Nei corridoi, dove si fanno i nomi, quelli che circolano con maggiore insistenza sono due: Davide Baroncini, consigliere d’amministrazione di Formula Imola e presidente di Innovami, e quello di Domenico Olivieri, presidente di Legacoop ed ex numero uno della Sacmi, la cui candidatura era già stata proposta a gennaio, quando a bocciarlo fu la sindaca. Nonostante a spingere per un accordo sia l’approvazione urgente del bilancio del Consorzio per le ovvie ricadute sui bilanci comunali, primo tra tutti quello di Imola, la fumata è stata nera. La seduta dell’assemblea convocata per ieri, martedì 14 maggio, è stata infatti annullata e rinviata ai prossimi giorni.