Intesa tra Area Blu e le rappresentanze sindacali

318
Il direttore generale di Area Blu Carmelo Bonaccorso.

Flessibilità dell’orario di lavoro, premio di risultato, formazione continua e valorizzazione del merito. Sono questi i punti principali dell’accordo siglato tra Area Blu e le rappresentanze sindacali relative al contratto integrativo di secondo livello.
L’accordo riguarda tutti i dipendenti diretti della società ed ha trovato il gradimento  di quasi il 90% dei lavoratori che si sono espressi con un referendum.
Il principale cambiamento dell’intesa biennale consiste nel pieno riconoscimento del merito degli impiegati. Nello specifico, c’è uno stretto rapporto tra il versamento del premio economico ed il raggiungimento di obiettivi qualitativi e quantitativi.

«Ritengo che l’aver raggiunto un accordo unitario con tutte le parti sindacali debba essere sempre motivo di soddisfazione, sia per l’azienda che per i dipendenti – commenta Carmelo Bonaccorso, direttore generale di Area Blu -. Sono ancor più soddisfatto in considerazione dell’evidenza che l’accordo sia stato votato dalla maggioranza assoluta dei dipendenti. Lo sforzo organizzativo che tutte le parti hanno posto in essere e il lungo periodo intercorso nelle trattative sono state funzione delle innovazioni che abbiamo fermamente voluto introdurre. Ritengo che un’azienda debba dare l’esempio e dimostrare, nei fatti come la parola “merito” non sia pura retorica».