Incendio via Punta, cinque intossicati e due appartamenti inagibili

839
L'intervento dei Vigili del Fuoco nell'appartamento in fiamme (IsolaPress)

Cinque persone intossicate e due appartamenti dichiarati inagibili per i danni riportati in seguito al rogo. È questo il bilancio dell’incendio divampato ieri pomeriggio intorno alle 17 in un condominio in via Punta a Imola (quartiere Pedagna), quando una densa coltre di fumo nero si è levata da un palazzo facendo preoccupare tutti i residenti.

Stando alle prime indagini dei Carabinieri di Imola, coordinati dal comandante Claudio Gallù, sarebbe da escludere l’ipotesi dolosa e si tratterebbe quasi certamente di un rogo di natura incidentale. I militari dell’Arma e i Vigili del fuoco ieri sera hanno fatto sgomberare l’intera palazzina e anche quella limitrofa a scopo precauzionale, con le famiglie che hanno dovuto passare la notte altrove. L’appartamento dove è divampato l’incendio (posto al primo piano dello stabile) e quello soprastante hanno riportato gravi danni strutturali e sono stati dichiarati inagibili; gli altri non hanno riportato danni e già da questa mattina i residenti sono potuti rientrare nelle proprie abitazioni.

Quattro residenti del palazzo sono ricorsi alle cure dei sanitari del 118 e anche un Carabiniere è rimasto intossicato durante le operazioni. La proprietaria dell’appartamento andato a fuoco, una donna di 56 anni, è stata recuperata dal terrazzo con l’ausilio di un’autoscala e ricoverata in codice rosso per intossicazione, ma non sembrerebbe in pericolo di vita.
I Vigili del fuoco di Imola hanno lavorato fino a tarda notte, prima per spegnere l’incendio e poi per mettere in sicurezza l’area.