Tante le iniziative in programma per il 25 aprile

200
Uno scatto dello scorso anno ad Imola.

Domani, 25 aprile, si terrà il 74esimo anniversario della liberazione d’Italia e su tutto il territorio sono in programma numerose iniziative per mantenere vivo il ricordo ed il significato di questa importante ricorrenza legata alla storia del nostro amato Paese.

Ad Imola, si inizierà a festeggiare già dalle 9.15 della mattina davanti alla sede Anpi con il ritrovo e la posa della corona alla lapide dei partigiani ed antifascisti caduti e fucilati a Bologna. Un quarto d’ora più tardi, il corteo partirà alla volta di piazza Gramsci dove si terrà il concerto della Banda Musicale Città di Imola.
La celebrazione ufficiale prenderà il via verso le 10.30 quando prenderanno la parola la sindaca Manuela Sangiorgi ed il presidente dell’Anpi Gabrio Salieri.

Anche a Medicina verrà celebrato l’anniversario della liberazione. Nel comune bolognese i protagonisti saranno i bambini delle scuole primarie che, dinnanzi al Sacrario dei Caduti, renderanno omaggio a coloro che persero la vita in nome della libertà cantando l’Inno di Mameli e “Bella Ciao”.
Successivamente, i giovanissimi leggeranno stralci tratti dall’iniziativa sulla Resistenza “Mi hanno raccontato una storia”, che l’Anpi di Medicina promuove ogni anno all’interno delle scuole chiedendo ai bambini di farsi raccontare una storia da un parente o da un conoscente di famiglia e di metterla poi di suo pugno nero su bianco.

Nemmeno la Bassa Romagna resterà a guardare. A Conselice, nella chiesa di San Martino, verrà celebrata alle 9.30 la Santa Messa mentre in serata alle 21, nella location del Teatro Comunale, andrà in scena la “Serata di Resistenza” con le letture di Ivano Marescotti e la proiezione di immagini storiche.

A Sant’Agata sul Santerno, infine, dopo la Santa Messa in programma per le 10.30, saranno deposte corone d’alloro presso le lapidi sotto la Torre civica e al cimitero.