Mortale a Castel San Pietro, Luca Trevisani non ce l’ha fatta

1790
Luca Trevisani in un immagine tratta dal suo profilo Facebook.

Un tragico incidente questa mattina (mercoledì 17 aprile) sulla via Emilia è costato la vita a Luca Trevisani, 26enne di Castel San Pietro uscito di strada con la propria auto.
È successo intorno alle 4 nel tratto di via Emilia tra Toscanella e Castel San Pietro. Il giovane stava guidando la sua Ford Ka in direzione Bologna quando, per cause ancora da accertare, ha improvvisamente perso il controllo del mezzo, tagliando la carreggiata e andando a sbattere contro un blocco di cemento. A quel punto la vettura è stata nuovamente sbalzata nella direzione opposta, finendo per cappottarsi nel campo adiacente la strada.
A nulla è servito il tempestivo intervento dei sanitari del 118 e dell’auto medica: il 26enne era già deceduto a seguito delle ferite riportate nel ribaltamento dell’auto. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Imola, che hanno estratto il corpo del ragazzo dalle lamiere, i Carabinieri di Castel San Pietro per i rilievi del caso e i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Imola che hanno provveduto alla viabilità della circolazione stradale.
Diplomato all’Istituto alberghiero “Scappi” di Castel San Pietro, Luca lavorava come commesso all’Outlet di Castel Guelfo ed era da poco rientrato da un viaggio di qualche mese in Sud America, nella giungla peruviana.
Sui social in queste ore si susseguono i messaggi di cordoglio di amici e parenti, per la scomparsa improvvisa di un giovane che aveva ancora una vita davanti.