Le Naturelle steccano ancora, speranze play-off appese a un filo

73
Foto: La delusione sul volto di coach Di Paolantonio. IsolaPress

Non bastano il solito Raymond e un Fultz versione Superman. L‘Andrea Costa inanella la terza sconfitta consecutiva e appende ad un filo le già sottili speranze di play-off, speranze ancora vive solamente grazie alla Bakery Piacenza che batte Ravenna ai supplementari. Quando manca una partita al termine del campionato, gli imolesi e i ravennati sono appaiati a 24 punti in classifica, con l’OraSì che però gode del vantaggio degli scontri diretti. Per far sì che questa non sia l’ultima partita al PalaRuggi, nell’ultima giornata di regular season l’Andrea Costa è costretta a vincere con Forlì e sperare in una sconfitta di Ravenna.

La partita. Il primo quarto al Ruggi è equilibrato, con gli ospiti che prendono subito in mano le redini della partita e l’Andrea Costa che cerca di rispondere. Montegranaro chiude con un +4 e il punteggio di 16-20. Nel secondo periodo gli ospiti cercano di andarsene, portando il vantaggio a +8, ma gli imolesi riescono a ricucire fino ad arrivare a 5 punti dai fermani. Gli ospiti tuttavia, trascinati da Simmons e Corbett, chiudono il parziale a 30-40, con dieci punti di vantaggio.
Il terzo quarto si apre con una fuga di Montegranaro fino al +17, ma Le Naturelle non ci stanno e risalgono fino al -10, rispondendo colpo su colpo fino al 54-64, prima che la tripla di Mastellari attesti il parziale sul 54-67 per gli ospiti. L’ultimo quarto non riesce a cambiare l’epilogo dell’incontro, nonostante gli imolesi siano trascinati da una grande prova di Fultz e del solito Raymond fino al – 5 finale. Al Ruggi Montegranaro si impone 79-84.

 

LE NATURELLE – EXTRALIGHT MONTEGRANARO 79-84

Parziali: 16-20, 14-20, 24-27, 25-17

Montegranaro: Corbett 20, Treier 11, Testa 10, Petrovic 10, Negri 7, Amoroso 5, Mastellari 6, Simmons 10, Palermo 5 All.: Pancotto.

Le Naturelle: Crow 8, Magrini 4, Raymond 23, Bowers 11, Fultz 20, Simioni 10, Rossi 3 All.: Di Paolantonio.