Ancora sulla Bretella

109

Dopo aver ascoltato il video diffuso dalla sindaca di Imola, il Comitato Strade Future “Pro Bretella” intende intervenire per cercare ulteriormente di chiarire alcuni elementi che la nostra sindaca evidentemente non conosce. Da quanto abbiamo capito, la teoria della Sangiorgi si basa sul fatto che il Comune è indebitato e non può sostenere altre spese per il completamento della Bretella, quindi occorre ragionare bene “da buona madre di famiglia”. Da “buona madre di famiglia” quale crediamo che sia, la sindaca dovrebbe ben sapere, come stiamo ripetendo da mesi, che per effetto dell’accordo sottoscritto da Regione Emilia Romagna, Comune di Imola, Città Metropolitana di Bologna e Società Autostrade, il Comune stesso non tirerà fuori un euro per il completamento della Bretella e la realizzazione delle opere accessorie. Ragionando davvero con il buon senso, la sindaca (che ancora non ci ha voluto ricevere) dovrebbe sapere che ai cittadini non importa nulla di chi fa le cose, basta che si facciano! Qui stiamo lasciando su un piatto 21 milioni di euro, che arrivano da Regione, Autostrade e Città Metropolitana, per migliorare la viabilità della nostra città, per i quali la sindaca, dopo 10 mesi di mandato non ha ancora chiesto ai sottoscrittori di formalizzare un progetto definitivo. Dire no ad un accordo di questa entità già sottoscritto, solamente perchè lo aveva portato a termine una amministrazione precedente non è esattamente un comportamento “da buona madre di famiglia”. Sindaca, abbiamo 3.157 firme in mano di cittadini che ogni giorno rischiano sulla propria pelle per andare e tornare dal lavoro e la sua risposta (per bocca della sua segreteria) è di invitarci ad una commissione (senza darci diritto di parola) e pubblicare un video? Il portavoce del Comitato.

Mirco Griguoli