Quarant’anni dalla morte del comandante Giuseppe Pulicari

353

Quarant’anni sono passati dalla morte del capitano dei Carabinieri Giuseppe Pulicari, ucciso nella notte del 17 febbraio 1979 a Castel San Pietro Terme da una banda di estorsori su cui stava indagando.
Viterbese d’origine, Pulicari era comandante della Compagnia dei Carabinieri di Imola e aveva 47 anni quando fu ucciso. L’indagine che stava seguendo riguardava un tentativo di estorsione ai danni di un artigiano di Ozzano Emilia. Uno dei malviventi rimase ferito nella sparatoria, altri due furono catturati dopo due giorni. Il Comune decise di dare subito un’onoreficenza al Carabiniere, al quale fu conferita in seguito la Medaglia d’Oro al valore militare.
La cerimonia per celebrare il 40esimo anniversario dalla morte si terrà sabato 16 febbraio alle 18.15 davanti alla caserma dei Carabinieri di Imola in via Cosimo Morelli, e vedrà la partecipazione delle autorità militari e civili. Dopo la deposizione di una corona di fiori in ricordo, sarà celebrata la santa messa nell’adiacente Chiesa di “Santa Maria in Regola”. La funzione religiosa sarà officiata dal vescovo di Imola monsignor Tommaso Ghirelli, unitamente al cappellano militare della Legione Carabinieri Emilia-Romagna Don Giuseppe Grigolon e al parroco don Pierpaolo Pasini.