Il grifone ospita la Samb per vendicare il ko dell’andata

128
In foto Eric Lanini, capocannoniere del girone con 10 reti.

Sabato 9 febbraio, l’Imolese ha realizzato l’ennesima impresa della propria stagione battendo in trasferta il Gubbio e segnando tre reti alla miglior difesa casalinga d’Europa.
I rossoblù hanno espugnato il “Barbetti” grazie alla marcatura di Mosti ed alla doppietta di Lanini, attuale capocannoniere del raggruppamento con 10 gol.

«Siamo stati bravi a reagire dopo l’inizio incolore – commenta il mister Alessio Dionisi -. Il Gubbio è partito forte, con tanti giocatori offensivi, ma così facendo ci ha anche concesso tanto. Abbiamo vinto la partita nel primo tempo, poi nella ripresa siamo stati bravi a capitalizzare l’occasione avuta, ma poi non abbiamo gestito bene la gara. Però devo guardare il bicchiere pieno: avevamo di fronte una squadra forte, che non perdeva in casa da un anno e non prendeva gol in casa da novembre. Gliene abbiamo fatti tre, però dobbiamo fare meglio la fase difensiva, stiamo concedendo un po’ troppo. Abbiamo raggiunto 41 punti: il nostro obiettivo iniziale è stato raggiunto a 13 giornate dalla fine, i ragazzi stanno facendo qualcosa di straordinario».

Nemmeno il tempo di rifiatare e di ricaricare le pile che i romagnoli dovranno scendere nuovamente in campo per il turno infrasettimanale della settima giornata del girone di ritorno. Martedì alle 20.30, arriverà al Romeo Galli la Sambenedettese. I marchigiani nell’ultimo turno sono stati sconfitti a domicilio per 1-0 dal Ravenna ed occupano il dodicesimo posto in griglia con 32 punti. La truppa di Dionisi dovrà prestare particolare attenzione alla compagine di San Benedetto del Tronto che già nel match d’andata ha dimostrato di poter mettere in seria difficoltà i rossoblù.
Lo scorso 17 ottobre, infatti, Belcastro e compagni vennero sconfitti 2-1.