Apprensione e paura nel weekend per la piena del Santerno

278
Foto Isolapress

Dalla mattinata di sabato 2 febbraio fino al giorno seguente, la Protezione civile e gli agenti della Polizia Municipale sono stati impegnati per monitorare e tenere sotto controllo l’onda di piena del fiume Santerno che ha attraversato la città di Imola ed i paesi della vallata.
Non sono stati registrati particolari danni a cose o persone, l’unica zona nella quale il fiume è esondato è stata nella frazione di San Prospero dove l’acqua ha rotto l’argine arrivando nei campi limitrofi.
L’allerta è scattata verso le 7 di sabato mattina quando gli idrometri posti a Castel del Rio hanno segnalato l’innalzamento del livello del fiume. La previsione del passaggio dell’ondata di piena ad Imola era attorno alle ore 10, onda che poi è arrivata verso le 11.
Gli uomini in campo hanno controllato la situazione chiudendo tempestivamente tutte le piste ciclopedonali poste lungo il corso del Santerno nel tratto cittadino e per allertare i residenti nelle vicinanze del fiume.