A Riolo Terme le mucche si controllano con lo smartphone

828
Angelica Monti con il suo progetto allo stand di Coldiretti Emilia-Romagna

La stalla a portata di smartphone e guanti, cuffie e maglioni di lana anallergici. Sono le innovazioni contadine dell’Emilia Romagna presentate a Roma all’open space sull’innovazione allestito in occasione dell’assemblea nazionale di Coldiretti Giovani impresa dove, insieme con centinaia di ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, sono intervenuti anche decine di giovani di Coldiretti Emilia Romagna guidati dal delegato regionale dei giovani Coldiretti, Andrea Degli Esposti.
Tra le innovazioni creative dell’open space spicca quella di Angelica Monti di Riolo Terme, che ha presentato un sistema di controllo delle vacche della sua stalla attraverso lo smartphone. Angelica, classe 1998, nel suo allevamento di Riolo Terme alleva con la sua famiglia vacche appartenenti all’antica razza romagnola, uno dei simboli della biodiversità regionale. Nella stalla, grazie alla presenza di un impianto di videosorveglianza, è possibile monitorare le nascite dei vitellini. Stando comodamente a casa, mentre studia, oppure si occupa di altre attività aziendali, Angelica controlla le mucche prossime al parto e interviene in caso di difficoltà. Il sistema tecnologico presentato dalla giovane riolese consente perciò di monitorare la stalla 24 ore su 24, in modo da tutelare la salute sia della mucca che del vitellino.