Il Medicina sfiora l’impresa e rimane con l’amaro in bocca

216
Foto Walter Marzocchi

Un fine settimana decisamente da dimenticare per le compagini del nostro territorio impegnate nella seconda giornata del girone di ritorno.
Al Cotignola non è riuscita l’impresa ed il fanalino di coda del raggruppamento si è dovuto arrendere per due reti a zero davanti agli ospiti del Fya Riccione. L’ultima della classe è crollata sotto i colpi di Righetti ed Enchisi capaci di trafiggere la retroguardia locale regalando i tre punti ai propri compagni.

Non può festeggiare nemmeno il Massa Lombarda. I bianconeri, lontano dalle mura amiche, sono stati battuti 1-0 dalla Copparese. Ai ferraresi è bastato un calcio di rigore, messo a segno da Fabio Franceschini agli sgoccioli del primo tempo, per portare a casa l’intera posta in palio.

Domenica amara, inoltre, per il Medicina che ha tenuto testa per gran parte dell’incontro alla capolista del raggruppamento ma proprio nei minuti finali del match è crollato cedendo il passo all’Alfonsine.
I giallorossi, dopo essere stati in vantaggio per 2-1 fino all’80’ grazie alle reti di Mario Giannini e Tiago Tonelli, negli ultimi istanti di gara hanno gettato al vento tutto quello che di positivo avevano costruito fino a quel momento. La doppietta di un infuocato Riccardo Innocenti ha condannato gli emiliani all’ennesima sconfitta in campionato.

Infine, sorride a metà il Sanpaimola. La compagine di San Patrizio ha pareggiato sul campo del Diegaro 2-2 e nonostante il punto conquistato non è riuscita a smuovere la propria classifica. Una classifica che con il passare del tempo si fa sempre più insidiosa con la retrocessione diretta che incombe alle spalle dei rossoblù.