Fioccano a Massa Lombarda le multe per chi non rispetta decoro e sicurezza urbana

159

Sono più di una cinquantina le sanzioni elevate dalla Polizia municipale nell’ambito dei controlli effettuati per garantire il rispetto delle regole e del vivere civile, sia sul fronte del codice della strada, sia per quanto riguarda il decoro urbano.
Dai primi di novembre sono state effettuate 17 multe grazie ai posti di controllo in via Trebeghino e 25 contravvenzioni per eccesso di velocità nel centro urbano. Con l’aiuto del targa system, inoltre, sono stati sanzionati 10 veicoli per mancata revisione, mentre è stata sequestrata un’auto priva sia della copertura assicurativa, sia della revisione. Infine, per quanto riguarda il decoro urbano, continua l’utilizzo delle fototrappole nei punti di maggior abbandono di rifiuti: centro storico e zona industriale. Al momento sono otto le persone individuate e sanzionate per gli illeciti.

“C’è chi pensa che con le multe i Comuni facciano cassa: non esiste considerazione più sbagliata di questa – dichiara il sindaco Daniele Bassi -. Le entrate derivate dalle sanzioni sono investite nel miglioramento della sicurezza urbana, con l’acquisizione di nuovi strumenti, e dunque sono risorse che ricadono a vantaggio dell’intera comunità. Il targa system, per esempio, serve a scongiurare la piaga dei mezzi che circolano senza assicurazione, che comportano un rischio enorme, soprattutto in caso di sinistro. Le fototrappole invece ci permettono di individuare e sanzionare i troppi furbetti che si erano abituati all’impunità, continuando a deturpare il suolo pubblico. Dunque, a chi crede che le multe siano una strategia comoda per fare cassa, vorrei far notare che gli unici a guadagnare realmente qualcosa dalle sanzioni sono i cittadini onesti, quelli che chiedono che vengano rispettate le regole della convivenza civile”.