Zofkova da record nei 50 dorso. Bianchi di legno

2389

Arriva all’ultima gara individuale di giornata la sorpresa più bella del nuoto europeo in vasca a Glasgow. Carlotta Zofkova stampa il record italiano nei 50 dorso, scende per la prima volta sotto i 28 secondi (27″94) e si regala una bellissima finale. Emozionata, quasi commossa la ragazza allenata a Verona da Matteo Giunta. «Non ci credo! Incredibile, mi sembra una cosa assurda». Domenica la aspettiamo in finale.
Due piazzamenti onorevoli, ma nessuna medaglia invece per Ilaria Bianchi e Fabio Scozzoli. Quarto posto, medaglia di legno, con qualche rimpianto, per Ilaria nei 100 farfalla. La campionessa castellana, con 57″62, si ferma a quattro centesimi dal terzo gradino del podio occupato dalla compagna di nazionale Elena Di Liddo.
Quinto, ma comunque sorridente, Scozzoli nei 100 rana, al ritorno in una finale europea in vasca lunga sei anni dopo l’oro di Debrecen 2012. «Il podio era oggettivamente fuori dalla mia portata, ma sono soddisfatto della mia prestazione».
Sia per Bianchi che per Scozzoli c’è però ancora la possibilità di rifarsi, con i 200 farfalla e i 50 rana ancora di disputare, oltre alle staffette.
Centra la finale dei 100 rana Martina Carraro, con l’ottavo tempo. Felicissimo il neoacquisto dell’Imolanuoto: «Ho fatto un passo importante cambiato società a metà stagione – le sue parole ai microfoni Rai -. Molti mi hanno criticato per la scelta e questa finale mi ripaga di tante amarezze».