Cinque stelle (del nuoto) alla conquista di Glasgow

437
Nella foto, da sinistra: Alessia Polieri, Martina Carraro e Fabio Scozzoli (ISOLAPRESS)

Parte la campagna di Scozia del nuoto azzurro. Dal 3 al 9 agosto i più grandi campioni del vecchio continente si sfideranno a Glasgow per la conquista del titolo europeo. L’Italia, come sempre, punterà al podio nel medagliere finale. Occhi puntati, inevitabilmente, su Gregorio Paltrinieri – favorito d’obbligo nei 1500 stile e a caccia della doppietta d’oro negli 800 – e su Federica Pellegrini, che ha abbandonato i “suoi” 200 per dedicarsi alla velocità. Da Imola (e dal circondario) partirà una pattuglia di cinque alfieri: Fabio Scozzoli, Alessia Polieri, Ilaria Bianchi, Martina Carraro e Carlotta Zofkova. A loro si aggiungerà Michel Straface, maltese, guarda caso ranista, che da alcuni mesi si allena con l’Imolanuoto alla corte di Cesare Casella. Per tutti, l’obiettivo è la finale. Per alcuni, Fabio Scozzoli su tutti, la medaglia è alla portata. «Ho buone sensazioni – racconta il presidente Mirco Piancastelli -. Fabio può puntare al podio sia nei 100 che, soprattutto, nei 50 rana». Gli ultimi 12 mesi, infatti, ci hanno restituito uno Scozzoli sui livelli pre infortunio. Tempi e medaglie sono lì a dimostrarlo, con la ciliegina dell’oro in vasca corta dello scorso dicembre, davanti a sua maestà Adam Peaty, e del nuovo primato italiano dei 50 stabilito a Riccione non più tardi di tre mesi fa. La mezza distanza, dunque, sarà principale terreno di caccia del campione romagnolo.

Ecco il programma di gare dei nostri atleti. Il servizio completo in edicola con Il nuovo diario messaggero.