Ecuador, Nuova Zelanda, Polonia, con il Festival del folclore tutti i colori del mondo

176

Quest’anno arrivano da Ecuador, Nuova Zelanda e Polonia i gruppi protagonisti del Festival del folclore, che torna nel centro storico di Imola – ma non solo – con sei giorni di appuntamenti per scoprire le tradizioni, i colori, le danze, la storia del folclore di tutto il mondo. Organizzato dal gruppo dei Canterini e danzerini romagnoli Turibio Baruzzi, il festival è arrivato alla sua 28esima edizione e andrà in scena dal 26 al 31 luglio, con appuntamenti alla rocca sforzesca di Imola (29, 29 luglio), ma anche a Riolo Terme (26 luglio), Borgo Tossignano (27 luglio), Bubano (30 luglio) e Massa Lombarda (31 luglio).
«Ogni anno scopriamo una parte nuova del mondo – spiega Marco Mingotti, presidente del gruppo Turibio Baruzzi, attivo a Imola da 90 anni -. Il confronto con le altre culture è importante e nei giorni del festival ci sentiamo cittadini del mondo. Anche il pubblico ha sempre apprezzato, edizione dopo edizione, il nostro festival, con entusiasmo e positività».
Per sei giorni, dunque, Imola e il territorio circostante danzeranno ai ritmi dei balli romagnoli, con il gruppo Turibio Baruzzi, ma anche al suono della polka e della mazurka dalla Polonia, dei balli maori dalla Nuova Zelanda e delle danze che arrivano direttamente dall’Ecuador, dal cuore della giungla amazzonica.