Il meglio del nuoto è a Imola

371

È una prima volta e, come tale, non potrà essere perfetta. Ma già avere Laszlo Cseh è un risultato di cui andare orgogliosi. «La programmazione del Meeting a fine maggio non ci ha agevolato – spiega il presidente dell’Imolanuoto, Mirco Piancastelli -. Molti atleti, nazionali e internazionali, sono impegnati con i ritiri e i collegiali in altura per preparare al meglio la stagione estiva». Ecco spiegato il perché delle assenze di Gregorio Paltrinieri e Alessia Polieri, che pure «avrebbero voluto tantissimo essere presenti. Ma hanno assicurato la loro presenza l’anno prossimo».
Guardando al presente, i numeri sono più che soddisfacenti. «850 atleti iscritti alla prima edizione ci inorgogliscono e dimostrano, una volta di più, la bontà del lavoro dell’Imolanuoto e la stima di cui questa società gode a livello nazionale e internazionale».
Saranno quattro le categorie impegnate il 26 e 27 maggio: esordienti, ragazzi, juniores e assoluti. Mentre per gli esordienti non sono previste finali, ma serie da cui saranno stilate le classifiche, per tutte le altre categorie sono previste batterie e finali, ad eccezione dei 400 stile e dei 400 misti per i quali scenderanno in vasca “solo” i migliori 24 tempi iscritti in un’unica tornata.
Tutto l’impianto del PalaRuggi – dagli spogliatoi alla piscina interna oltre, ovviamente, alla vasca da 50 metri dove verranno disputate tutte le gare – sarà a disposizione delle società partecipanti. Il pubblico potrà assistere (gratuitamente) alla manifestazione dalla tribuna posta sopra alla piscina e nel prato che circonda la vasca olimpica.

Il programma. Si parte sabato 26, alle 8.30, con il riscaldamento. Dalle 9.30, il via alle gare, con le batterie dei 50 dorso, 200 farfalla, 200 rana e 100 stile. Alle 15 la sessione pomeridiana, con batterie dei 50 farfalla, 50 rana, 200 misti e serie unica dei 400 stile. Dalle 18.15 le finali: 50 dorso, 50 farfalla, 100 stile e 50 rana. La domenica, stessi orari. Riscaldamento dalle 8.30, alle 9.30 le batterie dei 50 stile, 100 farfalla, 100 rana e 100 dorso. La sessione pomeridiana inizierà alle 14.30, con finali dei 200 stile, dei 400 misti e dei 200 dorso. Il clou, ovviamente, alle 18.15, con le finalissime dei 50 stile, dei 100 farfalla, dei 100 rana e dei 100 dorso. Fabio Scozzoli, padrone di casa a tutti gli effetti, sarà in gara sia nei 50 che nei 100 rana. Carlotta Zofkova, tesserata Imolanuoto ma di stanza a Verona, è iscritta a tutte le gare di dorso. Così come Ilaria Bianchi, che per anni si è allenata a Imola prima di passare all’Azzurra a Bologna, scenderà in vasca per i 50 e i 100 farfalla.

Premiazioni. Oltre alle classifiche individuali, saranno stilate anche due classifiche a squadre. La prima riservata agli esordienti. La seconda, invece, per tutti i partecipanti al meeting. La graduatoria finale sarà il risultato di tutti i punteggi individuali ottenuti dagli atleti, così ripartiti: primo posto 10 punti, secondo 8, terzo 6, quarto 5, sesto 3, settimo 2, ottavo 1.