Dal museo al paesaggio, street artist al lavoro a Cotignola

302

Reve Più, Mina Hamada, Zosen Bandido, Martoz, Gola Hundun, e poi ancora Tellas, Nicola Alessandrini e Giò Pistone. Sono questi i nomi degli otto street artist che dal 20 maggio realizzeranno sei nuovi murales a Cotignola e dintorni prima dell’estate.
Si amplifica e ramifica dunque la mappa del progetto “Dal museo al paesaggio”, ideato dal Comune di Cotignola per raccontare la storia del paese attraverso i muri più bisognosi di riqualificazione. Un progetto che continua ad avvalersi di artisti nazionali e internazionali di acclamata fama, attraverso ispirazioni che nascono sul luogo e dagli incontri con i cotignolesi. Il primo artista ad arrivare sarà Reve Più che dal 18 al 20 maggio realizzerà un’opera su un muro visibile solo dall’interno del municipio, il cui tema è la connessione tra il mondo naturale e la storia locale, con il coinvolgimento delle nuove generazioni. Seguiranno Mina Hamada e Zosen Bandido (dal 20 al 26 maggio), Gola Hundun e Tellas (dal 21 al 28 maggio), Nicola Alessandrini (dal 24 al 28 maggio), Martoz (dal 28 al 31 maggio) e Giò Pistone (dal 28 maggio al 4 giugno). Per scoprire le nuove opere d’arte è in programma una visita guidata, curata dall’associazione Romagna Sentieri, al “museo a cielo aperto” che si sta pian piano formando, murale dopo murale. L’appuntamento è per sabato 19 maggio, alle 14. La visita, della durata di circa tre ore, è adatta a tutte le età (prenotazioni obbligatorie al 349-3523188).
Tratto distintivo delle iniziative di street art a Cotignola è l’ospitalità dei cotignolesi durante i giorni di permanenza in paese degli artisti, gradita occasione di conoscenza reciproca e di scambio. Chi fosse interessato ad accogliere a pranzo e/o a cena uno o più artisti può contattare l’Ufficio Cultura del Comune di Cotignola al numero 0545-908826, email cultura@comune.cotignola.ra.it.