Furto sacrilego a San Giovanni Vecchio

304

Ancora una volta sono i luoghi di culto a finire nel mirino dei ladri. Questa volta è toccata alla chiesa di San Giovanni Vecchio, in via Callegherie nel centro di Imola a subire il furto, messo a segno lunedì 14 maggio, di una collanina e la corona che ornavano l’immagine della Madonna regina di tutti i santi, immagine molto venerata dai fedeli della parrocchia e non solo. Il furto è stato denunciato dal rettore della chiesa don Davide Durante alla polizia di Stato. Verosimilmente il colpo è avvenuto tra la fine della messa del mattino e le 12, ora di chiusura della chiesa. In quel momento il sacerdote si è accorto del furto sacrilega (non si sa se ad agire sia stata una o più persone). L’immagine della Madonna si trova sopra un altare laterale sulla destra, il che significa che per arrivarci al quadro si è dovuto salire in piedi sull’altare. Il materiale trafugato, di proprietà della Parrocchia di Sant’Agata, è composto da un collier di granate color violetto che era stato posizionato alla base della raffigurazione, e una corona di metallo fuso dorato del XIX secolo. La corona è catalogata dall’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici della Cei. Don Davide Durante, rammaricato per l’accaduto, lunedì sera ha informato i fedeli presenti alla funzione e con loro ha recitato un rosario in segno di riparazione del gesto.