Vola l’utile Con.Ami, ai Comuni 8,1 milioni di dividendi

386

Chiude con un utile netto di 8.825.544,30 euro il bilancio d’esercizio 2017 del Con.Ami (nella foto il presidente Stefano Manara), che conferma la distribuzione di 8.100.000 euro di dividendi ai Comuni soci. Il bilancio consuntivo è stato licenziato ieri sera dal cda, che lo invierà all’assemblea dei soci per la definitiva approvazione all’inizio di giugno. I ricavi si attestano a 10,9 milioni di euro, nonostante la riduzione di 1,2 milioni registrata nel settore dell’igiene ambientale per lo stop alla discarica Tre Monti. Sono in aumento gli utili da partecipazioni societarie, che superano i 10,5 milioni nel 2017, con mezzo milione in più rispetto all’anno precedente anche per effetto dell’incremento del pacchetto azionario di Hera Spa. Si registra una riduzione dell’indebitamento finanziario per 3 milioni, nonostante la distribuzione ai soci di dividendi e risorse per 9,6 milioni di euro nel corso del 2017. Secondo il piano triennale per il 2018, gli investimenti sul territorio saranno superiori a 15 milioni di euro.