Bianchi farfalla d’oro. Scozzoli pazzesco nei 100 rana

324
La felicità di Ilaria Bianchi e Fabio Scozzoli - Foto ISOLAPRESS

È un tempone quello di Ilaria Bianchi, che vince in volata i 100 farfalla in 57″70, conquistando il titolo italiano e firmando il proprio personale. Un arrivo perfetto quello della castellana, che si mette alle spalle la rivale di sempre, Elena Di Liddo, brava a rendere avvincente e appassionante la sfida e a chiudere in 57″75, appena cinque centesimi in più della neo campionessa nazionale. «Una bellissima sfida con Elena, è stata davvero brava – le parole di una più che soddisfatta Iaia ai microfoni di Raisport -. Buono il crono, sono riuscita ad andare forte e a qualificarmi. Ora ci concentriamo sull’appuntamento clou di quest’estate, gli Europei di Glasgow». Quinta, invece, Alessia Polieri, in 1’00″48. Stesso risultato, nei 50 dorso, per Carlotta Zofkova.

Conferma il pronostico Fabio Scozzoli. Il campione romagnolo domina, senza particolari patemi, la prova dei 100 rana, migliorando di gran lunga il suo personale (59″33) e centrando così la qualificazione diretta per gli Europei. Una gara dominata sin dai primi metri da Fabio che, col tempo fatto segnare a Riccione, rientra di diritto nel gotha dei migliori al mondo della categoria. «Sono davvero contento – le prime parole del campione dell’Imolanuoto -. Dopo stamattina sapevo di avere margine. Buono il passaggio a metà gara (27″32, ndr). Credo di avere ancora margine sulla velocità. Forse sono stato fin troppo aggressivo, negli ultimi 10 metri non vedevo più nulla. Molte volte i limiti che ci poniamo sono più nostri che reali. Ho sempre avuto fiducia nel lavoro e nel mio team. Credo in loro in tutto e per tutto, ho la fortuna di avere a che fare con persone che mi danno energia e competitività».

Gli altri. Lorenzo Scalini è sesto nella finale B dei 50 farfalla, Giovanni Izzo settimo. Bravo, bravissimo Giacomo Mosca, terzo nella finali juniores dei 100 rana.