Niente vendetta, il derby è della Fortitudo

374
Foto Isolapress

Come all’andata, anche al ritorno l’Andrea Costa si arrende solo nel finale. Il derby contro la Fortitudo, del resto, non poteva che regalare spettacolo ed emozioni. Esaltanti i primi 20’ biancorossi, con la squadra di coach Cavina feroce in difesa e devastante in attacco, capace di toccare addirittura il +16, sul 22-38 al 15’. Meno bello il secondo tempo, con l’inesorabile rientro dei padroni di casa. Punto dopo punto, la Fortitudo ha preso in mano la partita, sfruttando il blocco di Imola, ormai in difficoltà a trovare buone azioni offensive. Raggiunto il vantaggio a fine terzo quarto, Bologna è riuscita anche a toccare il +7, ma l’Andrea Costa è comunque stata in grado di rifarsi sotto fino a -1 a 15 secondi dal termine. Peccato che, dopo l’1 su 2 di Mancinelli dalla lunetta, la tripla di Alviti si sia fermata sul ferro.

FORTITUDO BOLOGNA – ANDREA COSTA IMOLA 83-81
Fortitudo Consultinvest: Boniciolli ne, Cinciarini 19, Mancinelli 21, Fultz 5, Montanari ne, Chillo 7, Gandini 4, Amici 10, Rosselli 4, Pini 2, Italiano 4, McCamey 7. All. Comuzzo.
Andrea Costa Imola: Turrini ne, Bell 15, Alviti 15, Maggioli 8, Cai ne, Wilson 12, Gasparin 7, Prato 21, Toffali ne, Rossi ne, Penna, Simioni 3. All. Cavina.
Parziali: 16-25; 28-38; 68-66.