Il viaggio è finito, il GGG torna a casa…

101
Galeati alla Base Vita di Cogne - dalla pagina Facebook Il Tor di Gale

Che fretta c’era, maledetto inverno. Potevi aspettare un paio di giorni… Un’estate torrida, con caldo record, svanita così, in poco più di una notte, sulle alte vette della Val D’Aosta e il sogno “gigante” si è infranto. Il freddo improvviso, le temperature invernali hanno condannato Gianluca Galeati al secondo ritiro consecutivo al Tor des Géants. Nel 2016 fu un virus intestinale, quest’anno una bronchite. Non si può dire il GGG (Gigante Gianluca Galeati) sia fortunato. E dire che era in buona posizione… Sempre tra i migliori, a cavallo tra la quinta e l’ottava posizione, in piena rimonta. Poi, nella notte tra lunedì e martedì, il colpo di scena: arrivato alla base vita di Valtournenche con una brutta infiammazione ai bronchi causa il grande freddo, Galeati è sì ripartito, ma decisamente provato. Da combattente qual è ha provato a tenere duro, ma la bronchite e la difficoltà a respirare lo hanno obbligato ad alzare bandiera bianca e a ritirarsi dopo 248 chilometri di fatica. A dare l’annuncio, ovviamente in presa diretta, il suo team dalla pagina Facebook Il tor di Gale: “Come molti di voi avete già visto, purtroppo la bronchite è stata più forte di Gale, il viaggio è finito…”. Il viaggio è finito, è vero, ma non le emozioni che questa gara regala. Forza Gale, l’anno prossimo andrà meglio!