Bassa Romagna in fiera, l’Unione si mette in mostra

245
L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna sarà presente alla XXVI Fiera dell’agricoltura, artigianato e industria della Bassa Romagna (10-18 settembre) con un ricco calendario di appuntamenti. Il Salone Estense della Rocca, piazza Baracca e l’inedita “Agorà” di piazza Mazzini, all’interno del Pavaglione, saranno i luoghi cardine per la realizzazione di incontri, dibattiti, concerti e altre iniziative che metteranno in luce l’universo dell’Unione, dai servizi al cittadino alle azioni messe in campo per lo sviluppo sostenibile, l’alfabetizzazione digitale e la promozione turistica e culturale. Sono oltre 200 gli espositori che parteciperanno a questo grande evento; la parte da leone è giocata dai settori di arredamento, edilizia e agricoltura. Lo stand dell’Unione dei Comuni è caratterizzato dai due progetti cardine del 2016: Futuro Green e Pane&Internet. Presso lo spazio dedicato al Futuro Green sarà sempre presente personale dell’Unione o rappresentanti degli ordini professionali in grado di informare i cittadini sulle possibilità derivanti dalla riqualificazione energetica a tutti i livelli e sulle attività del progetto (richiesta targhe green, adesione e richiesta del marchio, mutui agevolati, formazione, eccetera). Inoltre nelle serate del 16 e 17 settembre lo stand sarà presidiato dal servizio ambiente che, in collaborazione con il maker station fablab Bassa Romagna, porterà il progetto “Il sole in una stanza, illuminare gli ambienti con la luce del sole” con il supporto di specifiche esposizioni e di una stampante 3D.
  • Presso lo spazio dedicato al progetto di inclusione digitale Pane&Internet sarà invece possibile
    informarsi e iscriversi ai prossimi corsi sul mondo di internet e del digitale, in partenza in
    autunno in tutti i comuni dell’Unione.
    Venendo al programma, sabato 10 settembre alle 17 inizierà la cerimonia di inaugurazione in
    piazza Baracca, occasione alla quale parteciperanno tutti i sindaci della Bassa Romagna.
    Successivamente, ci si sposterà in piazza Garibaldi per il taglio del nastro, cui seguirà una visita
    delle autorità agli stand. Alla cerimonia sarà presente anche Giuliano Poletti, ministro del Lavoro
    e delle Politiche sociali. In caso di maltempo l’inaugurazione si terrà sotto la Galleria della
    Banca di Romagna. Alle 21 nell’Agorà di piazza Mazzini prenderà il via il concorso con gli
    standisti “Un Futuro Green per la Bassa Romagna” e al Salone Estense “Un concerto per
    l’Europa” concerto per organo e orchestra con Fabrizio Galeati e l’ensemble “I Musici”. Alle
    20.45 allo stand di Confartigianato, Cna e Bcc ci sarà “Lampi di genio”, un momento di
    animazione scientifica per bambini, ragazzi e famiglie a cura dell’associazione culturale Leo
    Scienza.
    Domenica 11 settembre, dalle 17 alle 19 nell’Agorà di piazza Mazzini ci saranno letture e
    laboratori animati con i bambini, a cura del Centro per le famiglie dell’Ucbr, e alle 20.30 la
    presentazione della favola “Mi dai una spinta?”, affido e accoglienza famigliare raccontati ai
    bambini e alle famiglie; saranno presenti gli autori Stefano Damiani e Paolo Martini e

    l’illustratore Andrea Rivola. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con l’associazione
    Bambini dal mondo e la cooperativa Zerocento. Alle 20.45, allo stand di Confartigianato, Cna e
    Bcc ci sarà l’incontro “Futuro green Bassa Romagna 2020”, una serata dedicata alle imprese
    artigiane che hanno aderito al progetto. Interverranno il sindaco referente per il progetto Paola
    Pula e l’ingegnere dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Laura Dalpiaz. In programma
    anche la presentazione di prodotti finanziari per cittadini e imprese che intendano riqualificare il
    loro patrimonio immobiliare a cura di Bcc; interverrà Roberto Pesaresi, responsabile Ufficio
    Marketing.
    Lunedì 12 settembre alle 18.30 all’Agorà di piazza Mazzini intervista con Arrigo Sacchi “Una
    vita da… calcio totale”, condotta dal giornalista Andrea Degidi (Il Resto del Carlino).
    Alle 21 allo stand Confartigianato, Cna e Bcc si porterà l’attenzione sulle politiche di sviluppo
    territoriale della Regione Emilia-Romagna; dopo il saluto del sindaco di Lugo Davide Ranalli
    interverranno l’assessore regionale alle Attività Produttive Palma Costi, il presidente regionale
    Cna Paolo Govoni, il presidente regionale Confartigianato Marco Granelli e il presidente
    dell’Unione dei Comuni Bassa Romagna Luca Piovaccari.
    Martedì 13 settembre alle 17.30 al Salone Estense della Rocca Christian Zoli, formatore
    aziendale ed esperto in ambito “gamefication” incontrerà i vincitori dell’edizione 2016 di “Eroi di
    impresa”. Alle 19 all’Agorà di piazza Mazzini evento-incontro a cura di Confcommercio “Il
    negozio nell’era di Internet – Qual è il destino del commercio al dettaglio?”, con interventi di
    esperti nel campo dell’e-commerce e della comunicazione on line e testimonianze di
    imprenditori che sono “sbarcati” sul web ripensando il proprio business. Alle 20.30, sempre
    nell’Agorà, la presentazione di Eroi d’impresa, un progetto dell’Unione dei Comuni che mette in
    relazione le nuove generazioni con le imprese locali e punta a divulgare la cultura di impresa;
    interverranno Marianna Panebarco, co-ideatrice del progetto e imprenditrice, esperta di
    comunicazione e marketing, e Lidia Marongiu, Ceo, esperta di strategia, comunicazione e web
    marketing; i ragazzi delle Scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato alle
    passate edizioni del progetto; Christian Zoli, formatore aziendale ed esperto in ambito
    “gamefication”; coordinerà la serata: Gianni Gozzoli (Radio Web Sonora); la serata sarà
    accompagnata dalle musiche del cantautore cesenate Enrico Farnedi. Alle 20.45 allo stand
    Confartigianato, Cna e Bcc riflettori puntati sulle esperienze del turismo di comunità con
    “Turismo e territorio: occorre pedalare”. L’evento, realizzato in collaborazione con
    Confcommercio e Confesercenti, vedrà la partecipazione di Patrizia Battilani (Università di
    Bologna), Davide Barbadoro (creatore dei terrazzi di Piero), Oscar Pirazzini e Giuliano Pasi
    (Girodellaromagna.net), Luca Piovaccari (presidente Unione dei Comuni) e Nicola Pasi (sindaco
    referente per il turismo dell’Unione dei Comuni).
    Mercoledì 14 settembre alle 21 in piazza Baracca sarà presentato “Ingranaggi Festival”, un
    progetto dell’Unione per valorizzare la cultura d’impresa attraverso la musica; saranno
    presentati i cinque videoclip realizzati nella trascorsa edizione, in occasione dei concerti di Mr
    Zombie Orchestra (Gruppo Cevico di Lugo), Mezzala (Alfiere di Fusignano), i Camillas
    (Fonderia Taroni di Alfonsine), Le Pinne (Obiettivo Casa di Conselice) e Flavio Giurato (Torneria
    Montesi di Cotignola). in caso di maltempo l’iniziativa si terrà sotto la galleria della Banca di
    Romagna. Alle 20.45 allo stand Confartigianato, Cna e Bcc è in programma una serata in
    collaborazione con il Consorzio di bonifica della Romagna occidentale intitolata “La sostenibilità
    ambientale e la sicurezza idraulica delle terre di Romagna: luoghi, opere e sogni della bonifica”;
    conduce Lorenzo Bonazzi, divulgatore ambientale di Ca’ la Ghironda ModernArtMuseum.
    Giovedì 15 settembre alle 15 al Salone Estense il seminario “Risparmio energetico ottenibile
    con sistemi a pompe di calore e sistemi ibridi monoblocco”, organizzato dall’ordine degli
    ingegneri della Provincia di Ravenna in collaborazione con l’ordine degli Architetti di Ravenna, il
    Collegio provinciale dei geometri, il collegio dei periti industriali e l’Unione dei Comuni della
    Bassa Romagna nel contesto del progetto “Futuro green 2020” (info e iscrizioni al numero 0544
    35680, email posta@ordineingegneri.ra.it). Alle 18 in piazza Mazzini esposizione di prodotti
    tipici e degustazioni della Mazzini Strada dei vini e dei sapori. All’Agorà alle 19.30 si svolgerà la
    consegna del marchio ai professionisti che hanno completato la formazione prevista dal
    progetto Futuro Green e alle 21 sarà proposto nuovamente l’incontro a cura di Confcommercio
    “Il negozio nell’era di Internet: qual è il destino del commercio al dettaglio?”. Alle 20.45 allo
    stand Confartigianato, Cna e Bcc, la Bcc ravennate e imolese presenta “Agricoltura viva, le
    proposte di sviluppo del settore e i possibili finanziamenti”. Interverranno Lucio Ragazzini
    (referente settore agricoltura Bcc), Lucia Alfano (direttore Agrifidi Uno Emilia Romagna), Paolo
    Pasquali (presidente Confagricoltura Ravenna), Danilo Misirocchi (presidente provinciale Cia
    Ravenna) e Walter Luchetta (direttore provinciale Coldiretti Ravenna). Modera l’incontro il
    giornalista Alberto Mazzotti.
    Venerdì 16 settembre alle 21 in piazza Mazzini spazio alla promozione turistica con “The green
    show: delizie per viaggiatori buongustai”, in collaborazione con Radio Web Sonora (in caso di
    maltempo lo spettacolo verrà allestito sotto la galleria della Banca di Romagna). Alle 20 alla
    Confartigianato, Cna e Bcc, è in programma “In continua trasformazione”, un laboratorio per
    tutte le età sul tema dell’energia e della sostenibilità a cura della Fondazione Golinelli.
    Sabato 17 settembre gli appuntamenti sono concentrati allo stand di Cna, Confartigianato e
    Bcc: la giornata comincerà alle 9 con il laboratorio didattico di Leo Scienza “Un pianeta da
    salvare”, che vedrà i ragazzi delle scuole medie di Lugo alla scoperta di combustibili fossili,
    cambiamenti climatici ed energie alternative. Alle 20.45 si chiude con “Rigenerazione: qualità
    urbana e innovazione”, un progetto di attivazione per l’ex zuccherificio di Massa Lombarda.
    Interverranno: Maria Cristina Garavelli e Lara Bissi di Officina Meme Ravenna, Eriuccio Nora,
    già direttore dell’area Pianificazione territoriale e Ambiente della Provincia di Modena,
    l’architetto ed ex deputata Luisa Calimani, il parlamentare Alessandro Bratti, il vicepresidente
    dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna Davide Ranalli, il sindaco di Massa Lombarda
    Daniele Bassi, Igino Poggiali di LugoNextLab. In collegamento ci saranno la giornalista Grazia
    Francescato e il vicepresidente nazionale di Legambiente Edoardo Zanchini. Alle 17 nell’Agorà
    di piazza Mazzini ci sarà la presentazione di “Diario di viaggio Bassa Romagna Express”,
    sintesi dell’esperienza che i viaggiatori Mirko, Andrea e Milouda hanno vissuto in Bassa
    Romagna lo scorso maggio, e alle 21 replica di “The green show: delizie per viaggiatori
    buongustai”.
    Domenica 18 settembre alle 17 all’Agorà di piazza Mazzini ci sarà la chiusura del concorso
    Futuro Green, con la proclamazione del vincitore a cui spetterà un giro premio in mongolfiera in
    volo vincolato. La fiera chiuderà i battenti alle 22.
    Sarà possibile volare in volo vincolato sulla mongolfiera da piazza Garibaldi nelle giornate di
    domenica 11, sabato 17 e domenica 18 settembre, sempre dalle 17 alle 20. Sabato 10
    settembre, in occasione dell’inaugurazione, la mongolfiera eseguirà un volo libero.
    Contestualmente alla fiera saranno organizzate quattro pedalate attraverso il territorio della
    Bassa Romagna per godere del paesaggio locale e conoscerne nuovi luoghi. “Biciclettando
    nella terra del benvivere d’intorno alla fiera” è il titolo di queste iniziative, aperte a tutti e gratuite,
    organizzate con la collaborazione di Cicloguide Lugo (info al 347 0475029). La prima si terrà nel
    giorno dell’inaugurazione, con partenza dopo il taglio del nastro, alle 17.30; l’itinerario
    attraverserà le campagne di Zagonara e Bagnara di Romagna, con sosta alle Rocca sforzesca,
    per poi proseguire verso Barbiano e Cotignola, per una nuova sosta al Parco Pertini e rientro a
    Lugo alle 19 circa.
    Domenica 11 settembre partenza alle 9, questa volta in direzione Boncellino, con sosta
    all’azienda vinicola Longanesi, dove ci sarà una presentazione dell’azienda e degustazione del
    vino Bursôn; si prosegue lungo l’argine del fiume Lamone per arrivare poi a Villanova di
    Bagnacavallo, in concomitanza con la Sagra delle erbe palustri per una nuova sosta con
    possibilità di pranzo presso l’Ecomuseo oppure presso i ristoratori locali (in questo caso il
    rientro è libero), ritorno a Lugo con accompagnamento delle Cicloguide verso le 13.
    Sabato 17 settembre partenza per la terza pedalata alle 14.30; l’itinerario prevede di percorrere
    il Canale dei Mulini verso Fusignano, con sosta al Palazzone, merenda con frutta fresca di
    stagione e il racconto della storia del luogo a cura di Cab Fusignano; si prosegue verso
    Alfonsine con sosta al Parco Millegocce, poi lungo via Sottofiume Senio e via del Pero, e ritorno
    a Lugo verso le 19.
    Domenica 18 settembre ultima pedalata, con partenza alle 9 e rientro alle 13; si visiteranno
    Santa Maria in Fabriago, con sosta nel piazzale della chiesa di Campanile, e Conselice, con
    sosta in piazzetta Guareschi, per proseguire poi verso la Cab Massari con possibilità di pranzo
    (in questo caso il rientro è libero); dopo pranzo destinazione San Patrizio e Massa Lombarda.
    Il ritrovo per la partenza delle pedalate è sempre in piazza Baracca a Lugo.
    A Lugo, grazie ad aperture straordinarie in concomitanza con la Fiera, sarà possibile visitare
    quattro mostre: al chiostro del Carmine tutte le sere della Fiera dalle 20.30 alle 23.30 si potrà
    ammirare la mostra documentaria “La caratena di Stecchetti”, pipe in terracotta in Romagna.
    “La alle Pescherie della Rocca “Mondo rosa”, a cura dell’omonima associazione; nella Torre del
    soccorso l’esposizione “Il ciclismo di Agostino Leoni”, a cura dell’associazione
    Girodellaromagna.net; all’oratorio di Sant’Onofrio la mostra personale di pittura di Giacomo
    Ianniello e la collezione d’arte antica dell’oratorio. Infine, per tutta la durata della Fiera, sarà
    possibile visitare eccezionalmente in orario serale il Museo “Francesco Baracca”.
    Quest’anno sarà rivisitata l’area dedicata all’agricoltura e macchine movimento terra, che si
    svilupperà da piazza Cavour fino a piazza Primo Maggio, la quale acquisisce così per la prima
    volta un’identità specifica. Inedita anche la disposizione degli spazi all’interno del Pavaglione,
    che terranno conto della rinnovata piazza Mazzini, sia sotto il profilo estetico, sia funzionale.
    Saranno organizzati inoltre numerosi momenti di dibattito e convegni dalle stesse associazioni
    di categoria; per esempio, sarà presente anche quest’anno lo stand condiviso di Cna e
    Confartigianato, dove il tema conduttore delle serate sarà lo sviluppo sostenibile.
    La piazzetta dei sapori (nella zona pedonale di piazza Trisi, già al completo) sarà come una
    fiera nella fiera e consentirà al pubblico un viaggio gastronomico attraverso diverse specialità
    provenienti da tutta Italia. Spazio anche ai ristoranti della Bassa Romagna, che avranno a
    disposizione uno spazio in largo della Repubblica, dove potranno proporre le proprie
    degustazioni per tutte le serate della Fiera.
    Per consentire il trasferimento degli ambulanti del mercato settimanale nel periodo della Fiera,
    nei mercoledì 14 e 21 settembre, dalle 5 alle 15 in via Foro Boario saranno istituiti divieti di
    transito e sosta con rimozione nel tratto da via Mentana a via Brignani. Il Biomarché è invece
    trasferito in largo Relencini sotto il loggiato del Comune, per tutta la durata dell’allestimento
    fieristico.
    Inoltre, dalle 15.30 del 7 settembre alle 20 del 20 settembre, la viabilità sarà modificata per
    permettere lo svolgimento della Biennale: in piazza Cavour divieto di circolazione e sosta con
    rimozione, in piazza Trisi senso unico di marcia con direzione verso via Emaldi, nel tratto
    compreso tra corso Garibaldi e via Emaldi; divieti di circolazione e sosta nel tratto tra corso
    Garibaldi e la Ztl (altezza edicola). In largo Balilla Pratella inversione del senso di marcia (da via
    Amendola a via Emaldi); in piazza Primo Maggio senso unico di marcia con direzione da via
    Mazzini a via Mariotti e divieto di sosta con rimozione; in via Baracca divieti di circolazione e
    sosta da largo Baruzzi a via Codazzi (area pedonale).
    La manifestazione è organizzata dalla società fieristica Ferrara Fiere Srl, con la collaborazione
    di Expo Fiere in qualità di segreteria commerciale, in stretta sinergia con l’Unione dei Comuni
    della Bassa Romagna e le associazioni di categoria
Il programma di Bassa Romagna in Fiera è stato presentato giovedì 8 settembre in conferenza
stampa nella Sala del Consiglio della Rocca di Lugo. Per l’occasione sono intervenuti
nell’ordine: Luca Piovaccari, presidente dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; il
sindaco referente al Turismo dell’Unione Nicola Pasi; il vicepresidente dell’Ucbr e sindaco di
Lugo Davide Ranalli. Sono inoltre intervenuti Nicola Zanardi, consigliere di Ferrara Fiere
Congressi Srl e Giorgina Arlotti, direttrice di Ferrara Fiere Congressi Srl, che hanno descritto la
struttura della fiera.
<La presenza in conferenza di tutti i sindaci dell’Unione è senz’altro testimonianza della coralità
progettuale della fiera – ha dichiarato Luca Piovaccari -. La Bassa Romagna ha oggi un peso
specifico dal punto di vista economico, sociale, politico e culturale che fino a qualche anno fa
sarebbe stato impensabile. Questi risultati sono stati raggiunti sicuramente grazie alla validità
del tessuto economico e imprenditoriale locale, ma anche grazie al lavoro delle Amministrazioni
comunali che compongono la nostra Unione, una realtà strutturata presa a modello in campo
regionale e nazionale, grazie anche al lavoro svolto dalle Amministrazioni che ci hanno
preceduto. Un’Unione che, ricordiamo, ha scelto di mantenere e valorizzare le singole identità
dei nove Comuni che ne fanno parte, mettendo a valore le peculiarità di ciascuno, migliorando i
servizi grazie a importanti economie di scala, ristrutturazioni logistiche e specializzazione del
personale. Bassa Romagna in Fiera è un contributo importante per lo sviluppo e l’economia del
territorio: la Fiera per essere patrimonio di tutta l’Unione è stata caratterizzata fin da subito dalla
volontà di condividere con tutti gli attori (associazioni di categoria, enti pubblici, associazioni,
eccetera) l’impostazione: questo percorso, avviato fin da aprile, ha dato ottimi risultati, portando
a un programma ricco e strutturato, che sarà sicuramente interessante per un pubblico vasto
per età e interessi; questo è avvenuto in un clima propositivo e costruttivo, che ha già
riscontrato la soddisfazione degli attori coinvolti. Ringraziamo il Gruppo Bologna Fiere, di cui
Ferrara Fiere Congressi Srl fa parte, per aver creduto fin da subito in questo nostro patrimonio>.
<La fiera rappresenta un importante strumento di promozione turistica, per questo come tale è
stato arricchito di tanti contenuti e occasioni che permetteranno ai visitatori di conoscere meglio
il territorio della Bassa Romagna – ha aggiunto Nicola Pasi -. Dalla mongolfiera dalle
biciclettate, saranno infatti tante le occasioni che non mancheranno di stupire, soprattutto per i
visitatori esterni>. <“Siamo felici di dare continuità a questa grande storia – ha sottolineato Davide Ranalli -. La partecipazione corale del tessuto produttivo ci dimostra la validità di questa manifestazione. Dobbiamo imparare a valorizzare ciò che abbiamo, troppo spesso siamo abituati a critiche che non hanno nulla di costruttivo senza renderci conto delle cose che dovrebbero riempirci di
orgoglio>. Per ulteriori informazioni, contattare Ferrara Fiere Congressi Srl al numero 0532 900713, email garlotti@ferrarafiere.it; è possibile inoltre consultare il sito www.bassaromagnainfiera.it.