Schianto al casello, 41enne perde la vita

376

Un casello “maledetto” quello dell’A14-bis di Cotignola. A distanza di sette mesi dallo schianto in cui persero la vita il 56enne Andrea Giunta e il figlio Michele ancora un tributo di sangue sull’asfalto dell’autostrada ravennate. Intorno alle 12 di oggi, giovedì 17 marzo, un 41enne è morto e altre tre persone sono rimaste ferite in seguito a un terribile incidente che ha coinvolto una Toyota Avensis su cui viaggiavano le quattro persone.
L’auto stava per uscire dal casello quando, per cause al vaglio degli inquirenti, ha perso il controllo e, nonostante una disperata frenata di 150 metri, è piombata contro la barriera autostradale, capottandosi.
Sul posto sono immediatamente accorsi l’elicottero di Romagna Soccorso, due ambulanze, i vigili del fuoco di Lugo e la polizia stradale di Lugo. Purtroppo per il 41enne, che si trovava sul sedile posteriore dell’auto, non c’è stato nulla da fare mentre le altre tre persone (un 70enne, una 65enne e una 33enne) hanno riportato solo lievi ferite e sono state trasportate all’ospedale di Lugo in stato di shock.