L’Andrea Costa si arrende al fotofinish

290

Finale maledetto per l’Andrea Costa che cede a Ravenna al termine di quaranta minuti intensi, condannata dal canestro di Casini proprio sulla sirena. I giallorossi espugnano quindi il PalaRuggi per il secondo anno consecutivo e si issano a quota sei in classifica. Per i ragazzi di Ticchi, invece, una brusca battuta d’arresto: Imola si dimostra comunque squadra, lottando fino a portarsi in vantaggio a pochi secondi dal termine grazie a due liberi del capitano Patricio Prato.
Mercoledì, turno infrasettimanale contro la Leonessa Brescia, poi, domenica prossima, partitissima casalinga contro la capolista Treviso.

Andrea Costa Imola – Pietro Manetti Ravenna 73-74
Andrea Costa: 
Washington 13, Maggioli 14, Anderson 25, Hassan, Sabatini 8, Folli n.e., Sgorbati, Cai, Amoni, De Nicolao 4, Prato 6, Preti 3. All.: Ticchi.
Ravenna: Smith 17, Deloach 18, Malaventura 12, Masciadri 13, Smorto, Cicognani, Raschi 5, Manetti n.e., Seck n.e., Salari, Casini 9.