Riolo, successo per il “Valle Senio”

315

Tanto pubblico alla Rocca Sforzesca per la consegna dei riconoscimenti legati al XXVI Premio Letterario Valle Senio promosso dall’Associazione Culturale Romagna in collaborazione con la Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale. Tanti gli applausi rivolti ai vincitori ed alle loro opere e grande apprezzamento per l’attore Giorgio Borghetti che in più di una circostanza ha magistralmente interpretato alcuni brani. Simpatica la presenza di Francesca Sforza, responsabile del Castello di Riolo Terme, che ha indossato i panni di Caterina Sforza.

Tra gli ospiti della manifestazione Alfonso Nicolardi, sindaco di Riolo Terme, e Luigi Cimatti, presidente della Banca di Credito Cooperativo della Romagna Occidentale.

Questi i premiati. Narrativa edita: 1) Fabiana Amaini di Correggio con il libro “Sopravvissi non so come alla notte”; 2) Vincenzo Malavolti di Faenza con “Un padre in esilio”; 3) Evaristo Campomori di Imola con “Ernesta”

Menzione speciale a Valeria Contavalli di Bologna con “L’isola della rugiada”.

Saggistica: 1) Giovanni Gasbarrini di Giulianova (Te) con il libro “Villa Dulcis”..

Sezione Enogastronomica: 1) Paolo Gentili con il volume “Tour gastronomico”.

Libri editi di poesia: 1) Rodolfo Vettorello di Milano con “Elogio dell’imperfezione”;

2) Giovanna Artioli di La Loggia (To) con “Il fragore dell’anima”; 3)  Armando Giorgi  di Genova con “Appartengo agli arcobaleni di cemento”.

Lavori scolastici: vince la Scuola Primaria “L:Ricci” di San Vito – Rimini – a merito dell’insegnante Alice Sacchini con il lavoro di gruppo “Diario di bordo”.
Narrativa inedita: 1) Romana Morelli di Ravenna; 2) Paolangela Draghetti di Livorno; 3) Carla Sautto Malfatto di Denore (Ferrara).
Poesia inedita: 1) Mirella Gresleri di Bologna con “Agli amici”; 2) Maria Aiello di Catanzaro con “Ironia della sorte”; 3) Rodolfo Vettorello di Milano con “In fondo alla stiva”.

Molto soddisfatta Giuliana Montalti, presidente dell’Associazione Culturale Romagna: “Un bellissimo pomeriggio e tanta partecipazione. Circa ottocento le opere che la giuria tecnica ha dovuto esaminare. Davvero un grosso impegno per i giurati che ringrazio di cuore. Tra poco ci metteremo di nuovo in moto per preparare per il 2016 la XXVII edizione del Valle Senio”.