Carabiniere fuori servizio insegue e fa arrestare pirata della strada

320
imola INCIDENTE VIA EMILIA PIRATELLO

Non ha dato peso al fatto che non indossava la divisa il carabiniere del nucleo operativo di San Lazzaro che mercoledì sera ha inseguito, immobilizzato e consentito l’arresto di un pirata della strada. Il fatto è iniziato alle 20.20 quando il militare, in quel momento fuori servizio e con la propria famiglia a bordo, passando in via Emilia all’altezza del Piratello ha visto un automobilista fermo in mezzo alla carreggiata che chiedeva aiuto: l’auto che aveva causato lo scontro si era dileguata in direzione di Imola. Dopo avere avvisato la centrale operativa del 112 il carabiniere senza esitazioni si metteva all’inseguimento del pirata e lo raggiungeva poco dopo. Invitato a scendere dall’auto, il conducente, farfugliando parole prive di senso e con gesti scoordinati, apriva lo sportello e si scaraventava contro il militare che riusciva a difendersi e a riportarlo alla calma. Sul posto giungevano le pattuglie della polizia municipale e del Nucleo operativo e radiomobile di Imola. Il pirata della strada, un 41enne ucraino residente a Dozza, è stato accompagnato al pronto soccorso dell’Ospedale di Imola per essere sottoposto alle analisi del sangue. Le stesse hanno rilevato un tasso alcolico pari a 3,17 g/l, un valore elevatissimo, di molto sopra al consentito e che, a seconda della costituzione fisica, può anche provocare gravi conseguenze alla salute. L’uomo è stato arrestato per minaccia, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, e dovrà rispondere di omissione di soccorso e guida in stato di ebrezza. Trascorsa la notte in camera di sicurezza, l’ucraino, con precedenti di polizia, è stato tradotto in mattinata in Tribunale a Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto.