Lugo, tris di inaugurazioni alla Festa dello Sport di San Lorenzo

508

Domenica 17 maggio a San Lorenzo di Lugo si è svolta la Festa dello sport. Insieme ai mini-tornei di calcio, pallavolo, tennis e racchettoni, si è colta l’occasione per dare vita a un importante momento istituzionale dedicato a tre eventi: l’intitolazione di via Giuseppe Pasquali, l’inaugurazione di un campo di beach volley e la consegna di un defibrillatore alla cittadinanza di San Lorenzo. Per l’occasione erano presenti il sindaco di Lugo Davide Ranalli, l’assessore allo Sport Fabrizio Lolli e la presidente della Consulta di decentramento di San Lorenzo e Ca’ di Lugo Matilde Brignani.

Giuseppe Pasquali, a cui è stata intitolata una strada nella nuova lottizzazione del paese, è stato medico condotto di San Lorenzo dal 1929 al 1968. Pasquali è stato ricordato dalla presidente della Consulta Matilde Brignani, che ha evocato non soltanto la professionalità del medico, ma ancor più lo spirito umanitario che lo ha contraddistinto. Il sindaco Davide Ranalli ha rievocato il percorso professionale del dottor Pasquali durante la Seconda guerra mondiale, quando si esponeva personalmente portando soccorso anche ai partigiani feriti; questo gli è valso anche un riconoscimento pubblico da parte dell’ex sindaco Adriano Guerrini. Hanno seguito i ringraziamenti commossi del figlio Giovanni Pasquali e la accorata testimonianza di Pino Brignani, che di ritorno dalla campagna di Russia, ammalato di pleurite doppia, fu curato dal dott. Pasquali a spese proprie.

È stato poi inaugurato il nuovo campo da beach volley, la cui realizzazione è stata possibile grazie al contributo della ditta Lectron Srl di San Lorenzo. Giovanni Poli, socio fondatore della Lectron, ha sottolineato l’importanza e il desiderio di mantenere vivo il paese di San Lorenzo, piccola ma vivace comunità che 35 anni fa accolse e adottò la Lectron. “La nostra generazione ha l’obbligo morale di mantenere efficienti le strutture ricettive esistenti – ha sottolineato Poli -, quali ad esempio la Casa del Popolo, l’oratorio, l’asilo e le strutture sportive, costruite dai nostri genitori e dai nostri nonni all’insegna della solidarietà e delle sinergie tra tutti i componenti della comunità. Al contempo, dobbiamo impegnarci a realizzare nuove e diverse strutture, animati dallo stesso entusiasmo che caratterizza i nostri compaesani. L’azienda Lectron, che compie 35 anni, con questa donazione ha voluto ringraziare il paese di San Lorenzo per la stima e l’affetto dimostrati in questi anni. La donazione è rivolta principalmente ai giovani affinché il valore della solidarietà si ripeta nel tempo”.
L’associazione Sanlorenzomipiace ha successivamente consegnato un defibrillatore alla cittadinanza di San Lorenzo. “L’associazione Sanlorenzomipiace, nata da pochi anni, dona al paese uno strumento tanto importante per la salute pubblica – ha sottolineato l’assessore Fabrizio Lolli -, e si impegna a finanziare appositi corsi per la formazione di personale idoneo all’utilizzo dello stesso. L’associazione opera nel territorio organizzando eventi dedicati a ogni fascia di età, animata dal desiderio di vivacizzare la comunità all’insegna dell’accoglienza.
L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione “Sanlorenzomipiace”, in collaborazione con la Consulta di San Lorenzo e Cà di Lugo, il Circolo Acli e la parrocchia di San Lorenzo e con il patrocinio del Comune di Lugo.