La Virtus affonda sul… Titano

570

Non inganni il titolo. È stata una battaglia. Combattuta, vibrante, agguerrita. Una lotta punto a punto, lunga 45 minuti, che San Marino ha fatto sua meritatamente certo, ma con qualche regalo di troppo della Virtus che, a 7’42” dall’ultima sirena, era avanti di 11 e sembrava avere in pugno la partita. Ma mai dar niente per scontato nel basket e nello sport.
San Marino è rientrata, è passata avanti, è andata di nuovo sotto, poi ancora avanti e poi ancora sotto. Ha rischiato di perdere sul filo, ma ha pareggiato a otto secondi dalla fine sfruttando un fallo tecnico fischiato a Porcellini per una caduta (simulata secondo gli arbitri) dopo il canestro che aveva, di fatto, consegnato la vittoria a Imola. La ruota è girata lì. Albertini ha pareggiato i conti dalla lunetta. E nei supplementari, si sa, contano freschezza e lucidità nei momenti caldi. San Marino, questa volta, lo è stata di più. E nella lotteria dei tiri liberi finali è stata glaciale.
«Una brutta serata, c’è molta amarezza per il risultato finale – il commento di coach Alfieri –. Una partita intensa, vibrante. Siamo stati sempre sul pezzo, ma non è bastato. Ci condanna un episodio, peccato! Certo, in alcuni momenti siamo stati ingenui, abbiamo commesso alcuni errori di troppo che, col senno di poi, ci hanno condannato ai supplementari e alla sconfitta. Pazienza, prendiamone atto e cerchiamo di ripartire con più slancio».
Anche perché, calendario alla mano, le prossime due partite saranno fondamentali per il prosieguo della stagione. Faenza il 21 e Santarcangelo il 28 decideranno, probabilmente, il futuro della Virtus in questo campionato. «Rimbocchiamoci le maniche – chiosa il tecnico giallonero –. Abbiamo due battaglie davanti a noi. Resettiamo e ripartiamo. Ci rifaremo col derby!». La sfida a Faenza è già lanciata!

ASSET BANCA SAN MARINO – VIRTUS SPES VIS: 79-75
San Marino: Macina, Gamberini 7, Saccani 16, Agostini 11, Cardinali 16, Mazzotti 4, Benzi 11, Liberti, Gaggia 14, Crescentini. All.: Del Bianco.
Imola: Pieri 3, Dall’Osso, Morara 8, Grillini 9, Di Placido n.e., Corcelli 6, Massari 5, Guglielmo 18, Francesconi, Porcellini 26. All.: Alfieri.
Arbitri: Bevivino e Cassinadri.
Parziali: 17-15, 28-30, 43-49, 66-66.